Il Santuario dei Lattani a Roccamonfina

Il Santuario dei Lattani a Roccamonfina

Il Santuario dei Lattani, sorge sull’omonimo monte (uno dei tanti crateri del comprensorio vulcanico di Roccamonfina) ed è dedicato alla Madonna.

La leggenda del pastorello

Il Santuario dei Lattani a RoccamonfinaIl Santuario è stato costruito nel luogo dove, secondo la tradizione, fu ritrovata la statua della Madonna da un pastore, Francesco Gallo.

Sempre secondo la tradizione, la sacra immagine era chiusa in una cassa di pietra e un serpente ne custodiva in bocca le chiavi.

Il Santuario dei Lattani a Roccamonfina
La Statua è un blocco monolitico di pietra vulcanica locale, scolpita probabilmente prima dell’anno mille e nascosta durante il periodo della persecuzione iconoclastica.

La storia del Santuario dei Lattani

Il Santuario dei Lattani a Roccamonfina

Il Santuario dei Lattani si compone di più parti: la Chiesa, il Convento e l’Eremitaggio di San Bernardino.

Queste sono state edificate e ristrutturate in differenti periodi, a partire dal 1400.

La prima datazione che troviamo è quella su una piccola lapide sulla facciata, dell’anno 1430.

La Regina Mundi

Il Santuario dei Lattani a Roccamonfina

La Madonna dei Lattani, insignita del titolo di Regina Mundi, è compatrona della Diocesi di Teano Calvi e ogni anno si recano al suo Santuario in pellegrinaggio gruppi di fedeli dai paesi limitrofi.

Il luogo è assolutamente da visitare per la pace che ispira; per il panorama; per le opere d’arte della Chiesa e del Chiostro; per l’acqua (che secondo la tradizione favorisce il concepimento) e per la natura che circonda la struttura.

Maggiori informazioni possono essere reperite sul sito internet del Santuario.